Cinema Olimpia

Inaugurato il 9 marzo 1915 al centro di quella che nei primi del ‘900 era la “Via Nuova”, all’interno di una zona che nel corso del tempo è stata modificata al fine di ospitare i luoghi rappresentativi dell’età moderna, il Cinema Olimpia di Ascoli Piceno è stato il primo edificio realizzato con l’unico scopo di ospitare una sala cinematografica. Progettato da Vincenzo Pilotti e nato come edificio di pubblico intrattenimento, il palazzo ha inglobato e sostituito l’antico tessuto urbano entrando a far parte di una complessa operazione di ammodernamento della città.
Dopo decenni di inutilizzo, l’edificio si trovava in uno stato di completo degrado. La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno ha acquistato l’immobile e dato il via ad una complessa operazione di restauro e riqualificazione che ha garantito la conservazione delle facciate originali e il rispetto dello sviluppo interno verticale della struttura architettonica.
Un intervento di restauro complesso, che agli aspetti di carattere innovativo, imposti dalla contemporaneità, ha affiancato la conservazione e la valorizzazione di tutti gli elementi di valenza storico culturale.
Oggi l’edificio, è stato aperto al pubblico, dopo la complessa fase del recupero, il 1 ottobre 2017, ed ospita la Bottega del Terzo Settore: su tre livelli (di cui uno in parte dedicato gli uffici della Fondazione) sono stati realizzati gli spazi volti ad accogliere i soggetti del Terzo Settore che desiderano lavorare e coinvolgersi per produrre idee, proposte ed azioni a beneficio della comunità. Tutto l’edificio è caratterizzato dall’implementazione di sistemi tecnologici innovativi e di soluzioni domotiche, a totale beneficio della fruibilità dell’edificio da parte della comunità.